Un presunto irlandese e un russo vero nei romanzi di Pierguido Quartero