Ma l’ipertrofia terminologica non è una novità