Sommario 1. Il caso di specie. 2. La regola del divieto di discriminazione del lavoratore part time e il limite della sua applicazione alle «condizioni di lavoro». 3. La regola della parità di trattamento tra gli uomini e le donne in materia di sicurezza sociale, «presa sul serio». 4. I limiti dell’ordinamento UE e l’esigenza di un intervento normativo.

La discriminazione della lavoratrice part time in ambito previdenziale: le lacune dell’ordinamento UE in materia di lavoro non standard colmate dal divieto di discriminazione di genere

Falsone M.
2018

Abstract

Sommario 1. Il caso di specie. 2. La regola del divieto di discriminazione del lavoratore part time e il limite della sua applicazione alle «condizioni di lavoro». 3. La regola della parità di trattamento tra gli uomini e le donne in materia di sicurezza sociale, «presa sul serio». 4. I limiti dell’ordinamento UE e l’esigenza di un intervento normativo.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
2018 - LDE.pdf

accesso aperto

Tipologia: Documento in versione editoriale
Dimensione 209.81 kB
Formato Adobe PDF
209.81 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11567/910243
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact