L’impatto delle gastroenteriti da Rotavirus (GERV) a livello mondiale è drammatico, determi-nando importanti ricadute di tipo organizzativo ed economico sui sistemi sanitari dei Paesi ad elevato income sia elevati tassi di letalità nei Paesi in via di sviluppo. I due vaccini attualmente disponibili sono i preparati monovalente e pentavalente. I dati disponibili in letteratura mostrano ottimi livelli di efficacia e sicurezza per entrambi i vaccini. Tuttavia, alla luce dell’aumentata incidenza di intussuscezione intestinale osservata nella sorveglianza post-marketing dei bambini vaccinati con Rotashield®, ritirato dal commercio nel 1999, è stata posta particolare attenzione a rilevare un eccesso di incidenza di questo evento avverso. Tuttavia, nei Randomized Clinical Trial (RCT) condotti sia per RV1 sia per RV5, la frequenza di invaginazione intestinale è risultata uguale nei due gruppi di trattamento. La strategia di vaccinazione universale rivolta a tutti i nuovi nati, raccomandata dall’Organizza-zione Mondiale della Sanità (OMS) e dalle più autorevoli società scientifiche, rappresenta l’approccio di Sanità Pubblica in grado di garantire il contenimento del burden delle GERV, consentendo anche un notevole risparmio di risorse economiche e sociali da parte sia del Sistema Sanitario Nazionale (SSN) che della popolazione generale

Vaccinazione anti-Rotavirus: razionale, efficacia, impatto

filippo ansaldi;cecilia trucchi
2015

Abstract

L’impatto delle gastroenteriti da Rotavirus (GERV) a livello mondiale è drammatico, determi-nando importanti ricadute di tipo organizzativo ed economico sui sistemi sanitari dei Paesi ad elevato income sia elevati tassi di letalità nei Paesi in via di sviluppo. I due vaccini attualmente disponibili sono i preparati monovalente e pentavalente. I dati disponibili in letteratura mostrano ottimi livelli di efficacia e sicurezza per entrambi i vaccini. Tuttavia, alla luce dell’aumentata incidenza di intussuscezione intestinale osservata nella sorveglianza post-marketing dei bambini vaccinati con Rotashield®, ritirato dal commercio nel 1999, è stata posta particolare attenzione a rilevare un eccesso di incidenza di questo evento avverso. Tuttavia, nei Randomized Clinical Trial (RCT) condotti sia per RV1 sia per RV5, la frequenza di invaginazione intestinale è risultata uguale nei due gruppi di trattamento. La strategia di vaccinazione universale rivolta a tutti i nuovi nati, raccomandata dall’Organizza-zione Mondiale della Sanità (OMS) e dalle più autorevoli società scientifiche, rappresenta l’approccio di Sanità Pubblica in grado di garantire il contenimento del burden delle GERV, consentendo anche un notevole risparmio di risorse economiche e sociali da parte sia del Sistema Sanitario Nazionale (SSN) che della popolazione generale
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
04_Ansaldi1.pdf

accesso aperto

Tipologia: Documento in versione editoriale
Dimensione 458.6 kB
Formato Adobe PDF
458.6 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11567/895273
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact