Contraccezione, aborto e “danno da procreazione”: di un’importante sentenza del Tribunale costituzionale tedesco e di alcune questioni in materia di responsabilità del medico