Interrogazione jobica, nichilismo ed ermeneutica nella riflessione filosofica di Alberto Caracciolo