Jakobson, Ruwet, Lotman: un paradigma della modernità