La metamofosi e il modello II