Terenzio, Ovidio e la tradizione comica nella commedia del primo Umanesimo