Dalla trasparenza all'opacità. Ipotesi per una nuova mediazione culturale