Committenze artistiche dei Doria di Melfi: il "governo" di Zenobia