Carenza delle strutture sanitarie: a chi la responsabilità?