Prolegomeni a una lettura della «Nave». Una collaborazione tra d’Annunzio, Montemezzi e Tito Ricordi