Rappresentazioni cartografiche e valorizzazione turistica delle reti sentieristiche: appunti per una metodologia post-razionalista