Ofelimità ed eterogeneità. Morte e trasfigurazione dell'edonismo