Criteri di collegamento convenzionali nella recente giurisprudenza di Cassazione