Parodia e metafora nella Catomiomachia di Teodoro Prodromo