L'ambiguo eroe: "Sterbender Cato" di Gottsched come tragedia assolutistica