Per una definizione di prosopopea: Dante, "Convivio", II, ix, 2