SILENZIO, IMMAGINI E PAROLE La costruzione del significato nella mutimodalità digitale