Un ruolo per l'interprete: la scienza giuridica italiana tra Code Napoléon e ABGB