Il Tar Liguria propone, alla luce della più recente giurisprudenza dell’Adunanza plenaria del Consiglio di Stato, una ricostruzione della legittimazione a ricorrere avverso le clausole “immediatamente escludenti” dei bandi di gara. Con precisione, la pronuncia annotata riconosce che una clausola sociale ex art. 50 D.Lgs. 50/2016 possa manifestare un ef etto escludente, allorché imponga requisiti conservativi dei posti di lavoro eccessivamente onerosi per gli of erenti.

L’onere d’immediata impugnazione della clausola sociale escludente

Matteo Timo
2019

Abstract

Il Tar Liguria propone, alla luce della più recente giurisprudenza dell’Adunanza plenaria del Consiglio di Stato, una ricostruzione della legittimazione a ricorrere avverso le clausole “immediatamente escludenti” dei bandi di gara. Con precisione, la pronuncia annotata riconosce che una clausola sociale ex art. 50 D.Lgs. 50/2016 possa manifestare un ef etto escludente, allorché imponga requisiti conservativi dei posti di lavoro eccessivamente onerosi per gli of erenti.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
L'onere d'immediata impugnazione della clausola sociale escludente_Matteo Timo_2019.pdf

accesso aperto

Tipologia: Documento in versione editoriale
Dimensione 350.25 kB
Formato Adobe PDF
350.25 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11567/943438
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact