Temporalità psicotica e rappresentazione del tempo nel romanzo modernista