La funzione distintiva dell’ente locale, ossia la creazione di valore pubblico in condizione di economicità, si caratterizza per elevati e crescenti livelli di complessità e dinamismo, anche perché risente in misura rilevante dei ruoli giocati da cittadini, imprese, altre amministrazioni pubbliche e organizzazioni not for profit. Al riguardo, è determinante per l’ente locale, così come per gli altri attori del sistema, disporre di appropriate risorse di conoscenza, fonti ad un tempo di competenza e di fiducia. Cosicché, lo sviluppo del proprio capitale intellettuale e di quello della comunità rappresentano performance qualificanti per l’ente locale e dovrebbero rientrare nel suo sistema di governance, nel cui ambito, anche in Italia, assume importanza e diffusione crescente la pianificazione strategica urbana. Proprio in seno ad essa, ed in specie nei piani strategici urbani elaborati dai comuni capoluogo regionali, pare interessante verificare se e come trovi spazio il capitale intellettuale, con l’obiettivo di fare emergere il grado di interesse e l’impegno in materia da parte dei principali enti locali italiani. Questa analisi consente altresì di svolgere alcune considerazioni critiche e di prospettiva sul contributo offerto dalla pianificazione strategica urbana e dalla gestione del capitale intellettuale alla creazione di valore pubblico locale.

Il capitale intellettuale nella pianificazione strategica urbana

FONTANA, FEDERICO
2013

Abstract

La funzione distintiva dell’ente locale, ossia la creazione di valore pubblico in condizione di economicità, si caratterizza per elevati e crescenti livelli di complessità e dinamismo, anche perché risente in misura rilevante dei ruoli giocati da cittadini, imprese, altre amministrazioni pubbliche e organizzazioni not for profit. Al riguardo, è determinante per l’ente locale, così come per gli altri attori del sistema, disporre di appropriate risorse di conoscenza, fonti ad un tempo di competenza e di fiducia. Cosicché, lo sviluppo del proprio capitale intellettuale e di quello della comunità rappresentano performance qualificanti per l’ente locale e dovrebbero rientrare nel suo sistema di governance, nel cui ambito, anche in Italia, assume importanza e diffusione crescente la pianificazione strategica urbana. Proprio in seno ad essa, ed in specie nei piani strategici urbani elaborati dai comuni capoluogo regionali, pare interessante verificare se e come trovi spazio il capitale intellettuale, con l’obiettivo di fare emergere il grado di interesse e l’impegno in materia da parte dei principali enti locali italiani. Questa analisi consente altresì di svolgere alcune considerazioni critiche e di prospettiva sul contributo offerto dalla pianificazione strategica urbana e dalla gestione del capitale intellettuale alla creazione di valore pubblico locale.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11567/655573
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact