Commento a Tribunale Bologna, ord. 17 marzo 2011