I termini processuali perentori possono essere prorogati in caso di inosservanza non dovuta a colpa della parte (Cass., civ sez. V, 26 febbraio 2007 n. 4310 )