La prova della inesistenza delle operazioni iva