Avvocati e codice del consumo: quando il cliente è un consumatore debole?