La funzionalità dello spazio/isola in D.H. Lawrence