Il fenomeno della “rapallizzazione”