Il livello di comfort a bordo dei moderni superyacht è stato recentemente oggetto di attenzione da parte delle più importanti Società di Classifica che hanno emanato nuove direttive per la valutazione delle vibrazioni e del rumore. Tali direttive, indicate genericamente come "Comfort Class Rules" contengono sia i criteri per la misura delle vibrazioni e del rumore in diverse zone dello scafo, sia i valori massimi entro i quali tali misure devono rientrare affinchè all'unità possa venire assegnata la "Comfort Class". Per quanto riguarda più specificamente le vibrazioni, oggetto del presente studio, tutte le normative sono ispirate alle già esistenti regolamentazioni ISO del 1984, sostituite recentemente dalle norme ISO 2000. Nonostante lo sforzo da parte delle Società di Classifica di mantenere una certa omogeneità nei criteri e nei valori massimi ammessi, molte normative presentano ancora differenze che possono mettere in difficoltà gli operatori. In questo lavoro viene presentata una sintesi delle principali regolamentazioni attualmente esistenti in merito alla Comfort Class per unità da diporto. Vengono poi descritte le fasi principali di una indagine numerica condotta su un superyacht di 55 metri di lunghezza avente lo scopo di studiare il comportamento dinamico della parte poppiera dello scafo in acciaio e delle sovrastrutture in alluminio per evidenziarne eventuali criticità e confrontare i risultati con i limiti proposti dalle normative. L'indagine prevede anche una conferma sperimentale che sarà condotta prossimamente in cantiere.

Risposta dinamica strutturale di superyacht: aspetti normativi e verifiche preliminari

BOOTE, DARIO;PAIS, TATIANA;
2012

Abstract

Il livello di comfort a bordo dei moderni superyacht è stato recentemente oggetto di attenzione da parte delle più importanti Società di Classifica che hanno emanato nuove direttive per la valutazione delle vibrazioni e del rumore. Tali direttive, indicate genericamente come "Comfort Class Rules" contengono sia i criteri per la misura delle vibrazioni e del rumore in diverse zone dello scafo, sia i valori massimi entro i quali tali misure devono rientrare affinchè all'unità possa venire assegnata la "Comfort Class". Per quanto riguarda più specificamente le vibrazioni, oggetto del presente studio, tutte le normative sono ispirate alle già esistenti regolamentazioni ISO del 1984, sostituite recentemente dalle norme ISO 2000. Nonostante lo sforzo da parte delle Società di Classifica di mantenere una certa omogeneità nei criteri e nei valori massimi ammessi, molte normative presentano ancora differenze che possono mettere in difficoltà gli operatori. In questo lavoro viene presentata una sintesi delle principali regolamentazioni attualmente esistenti in merito alla Comfort Class per unità da diporto. Vengono poi descritte le fasi principali di una indagine numerica condotta su un superyacht di 55 metri di lunghezza avente lo scopo di studiare il comportamento dinamico della parte poppiera dello scafo in acciaio e delle sovrastrutture in alluminio per evidenziarne eventuali criticità e confrontare i risultati con i limiti proposti dalle normative. L'indagine prevede anche una conferma sperimentale che sarà condotta prossimamente in cantiere.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11567/511920
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact