Il "porto secco" di Pereira e altri vini nella narrativa di Antonio Tabucchi