Cosmopolitismo e cultura scientifica: la lezione degli antichi