Considerazioni sugli esiti delle fratture verticali del collo dell’astragalo