Su un problema di frontiera libera