Il ‘ricettario’ di Trocta magistra salernitana fra farmacopea culta e superstizioni popolari