La storia delle relazioni scientifiche e intellettuali tra dotti italiani e inglesi fra Sei e Settecento, al di là delle differenze politico-istituzionali e degli steccati confessionali, è particolarmente illuminante per comprendere davvero appieno la vitalità della Repubblica letteraria tra XVII e XVIII secolo, al passaggio dalla così detta crisi della coscienza europea all’Illuminismo vero e proprio. Lo dimostra il caso della corrispondenza intrattenuta dal biologo galileiano Antonio Vallisneri (1661-1730) con i medici e naturalisti della Royal Society: grandi nomi come Hans Sloane, Thomas Dereham, Richard Waller, Martin Lister... Grazie a loro Vallisneri diventò fellow dell’accademia londinese e apprezzò la scienza di Newton; del resto, condivideva con gli Inglesi lo stesso grado di empirismo baconiano. Per lo scienziato padovano, il riconoscimento ricevuto Oltremanica fu anche un modo per estendere all’estero e confermare in Italia la propria egemonia culturale e il proprio ruolo-guida.

Antonio Vallisneri e gli Inglesi. Rapporti epistolari, influssi, reminiscenze

ARECCO, DAVIDE
2009

Abstract

La storia delle relazioni scientifiche e intellettuali tra dotti italiani e inglesi fra Sei e Settecento, al di là delle differenze politico-istituzionali e degli steccati confessionali, è particolarmente illuminante per comprendere davvero appieno la vitalità della Repubblica letteraria tra XVII e XVIII secolo, al passaggio dalla così detta crisi della coscienza europea all’Illuminismo vero e proprio. Lo dimostra il caso della corrispondenza intrattenuta dal biologo galileiano Antonio Vallisneri (1661-1730) con i medici e naturalisti della Royal Society: grandi nomi come Hans Sloane, Thomas Dereham, Richard Waller, Martin Lister... Grazie a loro Vallisneri diventò fellow dell’accademia londinese e apprezzò la scienza di Newton; del resto, condivideva con gli Inglesi lo stesso grado di empirismo baconiano. Per lo scienziato padovano, il riconoscimento ricevuto Oltremanica fu anche un modo per estendere all’estero e confermare in Italia la propria egemonia culturale e il proprio ruolo-guida.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11567/258459
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact