Perché soffermarsi sul romanzo contemporaneo