Assegnazione della casa familiare e problemi di opponibilità