L'indagine è volta alla descrizione della lingua di Gian Pietro Lucini così come si presenta nella sua raccolta d'esordio "Il Libro delle Figurazioni Ideali". Oltre a scelte grafiche etimologizzanti, Lucini guarda a Carducci e soprattutto a D'Annunzio per alcune scelte lessicali e al Simbolismo per l'uso delle preposizioni. Il risultato è una lingua "arcaica e classica" ancora lontana dagli esiti del Lucini novecentesco.

"In giusti versi tradizionali". Note metriche e prosodiche sui sonetti del Libro delle Figurazioni Ideali di Gian Pietro Lucini

MANFREDINI, MANUELA
2003

Abstract

L'indagine è volta alla descrizione della lingua di Gian Pietro Lucini così come si presenta nella sua raccolta d'esordio "Il Libro delle Figurazioni Ideali". Oltre a scelte grafiche etimologizzanti, Lucini guarda a Carducci e soprattutto a D'Annunzio per alcune scelte lessicali e al Simbolismo per l'uso delle preposizioni. Il risultato è una lingua "arcaica e classica" ancora lontana dagli esiti del Lucini novecentesco.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11567/215085
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact