In ogni mestiere la prima scienza è la cognizione dei libri”. Riflessioni su una stima libraria del XVIII secolo