La prelazione artistica: profili giuspubblicistici