INTRODUCTION: Nursing theories are essential for orienting nursing practice. To date, three models for nursing practice have been developed in Italy. In addition, significant epistemological reflections have been published, sparking a rich professional debate regarding the theoretical foundations of nursing in Italy. However, conceptual models from other countries are often still used, despite many difficulties associated with applying them in practice. In order to investigate and redress this 'theoretical gap' and related implications for intervention, three scoping reviews of the Italian nursing literature were conducted to examine three categories of nursing knowledge: (a) nursing practice in Italy; (b) the basic nursing concepts of person, health, environment and nursing; and (c) regulatory/normative statements regarding what nursing practice should be in Italy. AIM: The purpose of this investigation was to identify how nursing is conceptualized in the Italian literature through an integrative narrative analysis of three scoping reviews. METHODS: The Scoping Review according to the recommendations published by Arksey and O'Malley and subsequently implemented by Levac et al. has been selected as the optimal methodology for mapping nursing knowledge. At the end of the reviews carried out to answer the three research questions, the researchers integrated the results by conducting a coding of the results. RESULTS: The narrative synthesis highlighted a systemic conception of persons in their social context, 'incorporated' within relational systems. Persons are imagined as active agents with self-determination toward promoting their own health. Health, derived from levels of equilibrium between multiple systemic components and based on the person's holistic view, is a fundamental right and a collective social interest. Maintaining or promoting a person's health requires careful consideration of all these constitutive and integral elements. The nursing process is implemented through technical acts as well as relational and caring skills. Professional autonomy, influenced by clinical and organizational contexts, is expressed in collaboration with other professionals who contribute to the healthcare process. The results of this integrative narrative analysis suggest the need for a holistic vision of persons, with an active role in their health management, indissociable from the system of relationships in which this is contextualized, within which nurses are embedded. CONCLUSION: In light of the results of our investigation, the promotion of a conceptualization of nursing based on the centrality of the person-social relational system and on the active role of persons that nurses work with, this could guide approaches used in nursing education and administration. This could help enhance care provided by nurses and persons' participation in decisions regarding their own health.

INTRODUZIONE: Le teorie infermieristiche costituiscono un riferimento imprescindibile per la prassi infermieristica. In Italia sono stati elaborati e proposti tre modelli professionali italiani. Oltre ad essi, il dibattito professionale si è arricchito anche di significative riflessioni di tipo epistemologico. Tuttavia, ancora oggi risultano essere spesso adottati modelli concettuali provenienti da altri Paesi con la difficoltà del loro utilizzo nella prassi infermieristica. Allo scopo di studiare e approfondire “questo divario teorico” e le possibili linee di intervento sono state realizzate tre revisioni della produzione scientifica infermieristica italiana su tre categorie di conoscenze infermieristiche: la pratica infermieristica in Italia, i concetti fondanti di persona, salute, ambiente e assistenza e tutte le dichiarazioni normative riguardo a cosa dovrebbe essere in Italia la pratica infermieristica. OBIETTIVO: Lo scopo di questo studio è la produzione di una sintesi narrativa che identifica la concezione di infermieristica nella letteratura italiana attraverso un’analisi integrativa di scoping reviews. METODI: La Scoping Review secondo le raccomandazioni pubblicate da Arksey and O’Malley e successivamente implementate da Levac et al. è stata selezionata come la metodologia ottimale per eseguire la mappatura delle conoscenze infermieristiche. Al termine delle revisioni realizzate per rispondere alle tre domande di ricerca, i ricercatori hanno integrato i risultati conducendo una codifica dei risultati. RISULTATI: La sintesi narrativa ha evidenziato una concezione sistemica di base riguardante le persone nel loro contesto sociale, “incorporate” nei sistemi di relazioni. La persona è identificata come agente attivo nell'autoderminazione della salute. La salute derivante da livelli di equilibrio tra più componenti sistemiche e basata sulla visione olistica della persona è un bene fondamentale e un interesse sociale collettivo. Mantenere o promuovere la salute della persona richiede un'attenta considerazione di tutti quelli elementi che ne sono parte costituiva e integrante. La processualità dell'assistenza è messa in atto attraverso atti di natura tecnica e attraverso competenze relazionali e di caring. L'autonomia professionale, influenzata dai contesti clinici e organizzativi si esprime anche nella collaborazione con gli altri professionisti che contribuiscono alla realizzazione del processo di cura. I risultati di questa analisi integrativa suggeriscono la necessità di una visione olistica della persona, del suo ruolo attivo nella gestione della salute e della sua inscindibilità dal sistema di relazioni in cui questa è contestualizzata e del quale l’infermiere entra a far parte. CONCLUSIONE: Alla luce dei risultati del nostro studio, la promozione di una concezione di assistenza infermieristica basata sulla centralità dell’intero sistema persona-relazioni sociali e sul ruolo attivo della persona assistita potrebbero orientare sia i processi formativi sia le amministrazioni infermieristiche così da consentire e valorizzare la presa in carico globale da parte dei professionisti infermieri e la partecipazione della persona alla presa di decisioni riguardanti la propria salute.

The conceptualization of nursing in the Italian literature: an integrative analysis to inform theory development

Pagnucci N.;Tolotti A.;Valcarenghi D.;Barisone M.;Pellegrini R.;Rossi S.;Carnevale F.;Zanini M.;Bagnasco A.;Sasso L.
2021-01-01

Abstract

INTRODUCTION: Nursing theories are essential for orienting nursing practice. To date, three models for nursing practice have been developed in Italy. In addition, significant epistemological reflections have been published, sparking a rich professional debate regarding the theoretical foundations of nursing in Italy. However, conceptual models from other countries are often still used, despite many difficulties associated with applying them in practice. In order to investigate and redress this 'theoretical gap' and related implications for intervention, three scoping reviews of the Italian nursing literature were conducted to examine three categories of nursing knowledge: (a) nursing practice in Italy; (b) the basic nursing concepts of person, health, environment and nursing; and (c) regulatory/normative statements regarding what nursing practice should be in Italy. AIM: The purpose of this investigation was to identify how nursing is conceptualized in the Italian literature through an integrative narrative analysis of three scoping reviews. METHODS: The Scoping Review according to the recommendations published by Arksey and O'Malley and subsequently implemented by Levac et al. has been selected as the optimal methodology for mapping nursing knowledge. At the end of the reviews carried out to answer the three research questions, the researchers integrated the results by conducting a coding of the results. RESULTS: The narrative synthesis highlighted a systemic conception of persons in their social context, 'incorporated' within relational systems. Persons are imagined as active agents with self-determination toward promoting their own health. Health, derived from levels of equilibrium between multiple systemic components and based on the person's holistic view, is a fundamental right and a collective social interest. Maintaining or promoting a person's health requires careful consideration of all these constitutive and integral elements. The nursing process is implemented through technical acts as well as relational and caring skills. Professional autonomy, influenced by clinical and organizational contexts, is expressed in collaboration with other professionals who contribute to the healthcare process. The results of this integrative narrative analysis suggest the need for a holistic vision of persons, with an active role in their health management, indissociable from the system of relationships in which this is contextualized, within which nurses are embedded. CONCLUSION: In light of the results of our investigation, the promotion of a conceptualization of nursing based on the centrality of the person-social relational system and on the active role of persons that nurses work with, this could guide approaches used in nursing education and administration. This could help enhance care provided by nurses and persons' participation in decisions regarding their own health.
2021
INTRODUZIONE: Le teorie infermieristiche costituiscono un riferimento imprescindibile per la prassi infermieristica. In Italia sono stati elaborati e proposti tre modelli professionali italiani. Oltre ad essi, il dibattito professionale si è arricchito anche di significative riflessioni di tipo epistemologico. Tuttavia, ancora oggi risultano essere spesso adottati modelli concettuali provenienti da altri Paesi con la difficoltà del loro utilizzo nella prassi infermieristica. Allo scopo di studiare e approfondire “questo divario teorico” e le possibili linee di intervento sono state realizzate tre revisioni della produzione scientifica infermieristica italiana su tre categorie di conoscenze infermieristiche: la pratica infermieristica in Italia, i concetti fondanti di persona, salute, ambiente e assistenza e tutte le dichiarazioni normative riguardo a cosa dovrebbe essere in Italia la pratica infermieristica. OBIETTIVO: Lo scopo di questo studio è la produzione di una sintesi narrativa che identifica la concezione di infermieristica nella letteratura italiana attraverso un’analisi integrativa di scoping reviews. METODI: La Scoping Review secondo le raccomandazioni pubblicate da Arksey and O’Malley e successivamente implementate da Levac et al. è stata selezionata come la metodologia ottimale per eseguire la mappatura delle conoscenze infermieristiche. Al termine delle revisioni realizzate per rispondere alle tre domande di ricerca, i ricercatori hanno integrato i risultati conducendo una codifica dei risultati. RISULTATI: La sintesi narrativa ha evidenziato una concezione sistemica di base riguardante le persone nel loro contesto sociale, “incorporate” nei sistemi di relazioni. La persona è identificata come agente attivo nell'autoderminazione della salute. La salute derivante da livelli di equilibrio tra più componenti sistemiche e basata sulla visione olistica della persona è un bene fondamentale e un interesse sociale collettivo. Mantenere o promuovere la salute della persona richiede un'attenta considerazione di tutti quelli elementi che ne sono parte costituiva e integrante. La processualità dell'assistenza è messa in atto attraverso atti di natura tecnica e attraverso competenze relazionali e di caring. L'autonomia professionale, influenzata dai contesti clinici e organizzativi si esprime anche nella collaborazione con gli altri professionisti che contribuiscono alla realizzazione del processo di cura. I risultati di questa analisi integrativa suggeriscono la necessità di una visione olistica della persona, del suo ruolo attivo nella gestione della salute e della sua inscindibilità dal sistema di relazioni in cui questa è contestualizzata e del quale l’infermiere entra a far parte. CONCLUSIONE: Alla luce dei risultati del nostro studio, la promozione di una concezione di assistenza infermieristica basata sulla centralità dell’intero sistema persona-relazioni sociali e sul ruolo attivo della persona assistita potrebbero orientare sia i processi formativi sia le amministrazioni infermieristiche così da consentire e valorizzare la presa in carico globale da parte dei professionisti infermieri e la partecipazione della persona alla presa di decisioni riguardanti la propria salute.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
10. Pagnucci et al. 2021 - La concettualizzazione dell'assistenza infermieristica.pdf

accesso chiuso

Tipologia: Documento in versione editoriale
Dimensione 548.3 kB
Formato Adobe PDF
548.3 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11567/1064652
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? 0
  • Scopus 0
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact