Il design disonesto di spazi e modelli virtuali