Territorial representation through maps started in ancient time and cartography still represents a useful tool for many purposes. Technological innovations allow high levels of accuracy and precision and Geographic Information Systems (GIS) permit to integrate different kind of data, managing and elaborating in the same software environment a huge amount of data, even quantitatively. In the last years, a big cultural change has occurred: the diffusion of geographical Open Data and, consequently, the increasing of tools for their management and representation, often constituted by Open Source Software. Free access to an increasing number of territorial information, together with the spreading of mobile devices, has involved also individuals, which more than users has become potential providers of geographical data, both qualitative (knowledge, perception) and quantitative (from field survey). Volunteered Geographic Information (VGI) has been developed on this base. In this context, an effective cooperation between cartographers/informatics and architects/designers could bring to interesting developments, both for increasing the access and use of these data, taking advantage of their potentiality also in new disciplines, and for improving their usability for the general public.

La rappresentazione del territorio tramite mappe risale all’antichità e ancora oggi costituisce uno strumento importante a supporto di numerose esigenze. Le innovazioni tecnologiche garantiscono livelli altissimi di accuratezza e precisione e, da molti anni, i Sistemi Informativi Geografici (GIS) permettono di gestire in uno stesso ambiente diversi tipi di dati, integrando grandi moli di informazioni, anche quantitative. Negli ultimi anni, tuttavia, uno dei maggiori rinnovamenti in questo campo è stato più culturale che tecnologico: la diffusione degli Open Data geografici ed il conseguente proliferare di strumenti, spesso Open Source, per la loro gestione e rappresentazione. Il libero accesso ad un numero sempre maggiore di informazioni territoriali, associato alla diffusione della tecnologia mobile, ha interessato anche i singoli, che da semplici fruitori si sono trasformati in potenziali fornitori di dati geografici, qualitativi (conoscenza, percezione) e quantitativi (da rilievi in campo), promuovendo la diffusione di quella che viene chiamata Volunteered Geographic Information (VGI). In questo contesto, una collaborazione efficace tra cartografi/informatici e architetti/designer potrebbe garantire ottimi sviluppi, sia per ampliare l’accesso e l’utilizzo di questi dati, sfruttandone le potenzialità anche in settori scientifici oggi non ancora coinvolti, sia per migliorarne la fruibilità anche da parte di un pubblico allargato.

Geographical Open Data e Open Software for land representation

Brancucci G.;Marin V.;Salmona P.
2018

Abstract

La rappresentazione del territorio tramite mappe risale all’antichità e ancora oggi costituisce uno strumento importante a supporto di numerose esigenze. Le innovazioni tecnologiche garantiscono livelli altissimi di accuratezza e precisione e, da molti anni, i Sistemi Informativi Geografici (GIS) permettono di gestire in uno stesso ambiente diversi tipi di dati, integrando grandi moli di informazioni, anche quantitative. Negli ultimi anni, tuttavia, uno dei maggiori rinnovamenti in questo campo è stato più culturale che tecnologico: la diffusione degli Open Data geografici ed il conseguente proliferare di strumenti, spesso Open Source, per la loro gestione e rappresentazione. Il libero accesso ad un numero sempre maggiore di informazioni territoriali, associato alla diffusione della tecnologia mobile, ha interessato anche i singoli, che da semplici fruitori si sono trasformati in potenziali fornitori di dati geografici, qualitativi (conoscenza, percezione) e quantitativi (da rilievi in campo), promuovendo la diffusione di quella che viene chiamata Volunteered Geographic Information (VGI). In questo contesto, una collaborazione efficace tra cartografi/informatici e architetti/designer potrebbe garantire ottimi sviluppi, sia per ampliare l’accesso e l’utilizzo di questi dati, sfruttandone le potenzialità anche in settori scientifici oggi non ancora coinvolti, sia per migliorarne la fruibilità anche da parte di un pubblico allargato.
Territorial representation through maps started in ancient time and cartography still represents a useful tool for many purposes. Technological innovations allow high levels of accuracy and precision and Geographic Information Systems (GIS) permit to integrate different kind of data, managing and elaborating in the same software environment a huge amount of data, even quantitatively. In the last years, a big cultural change has occurred: the diffusion of geographical Open Data and, consequently, the increasing of tools for their management and representation, often constituted by Open Source Software. Free access to an increasing number of territorial information, together with the spreading of mobile devices, has involved also individuals, which more than users has become potential providers of geographical data, both qualitative (knowledge, perception) and quantitative (from field survey). Volunteered Geographic Information (VGI) has been developed on this base. In this context, an effective cooperation between cartographers/informatics and architects/designers could bring to interesting developments, both for increasing the access and use of these data, taking advantage of their potentiality also in new disciplines, and for improving their usability for the general public.
9788894943320
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
ATTI CONVEGNO_De- Sign_2018_BRANCUCCI, MARIN, SALMONA.pdf

accesso aperto

Tipologia: Documento in versione editoriale
Dimensione 2.7 MB
Formato Adobe PDF
2.7 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11567/936736
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact