Ars adeo latet arte sua (Tanta è l’arte che l’arte non si vede) (Ov., Met. 10, 252)