Sebbene gli storici abbiano prestato attenzione alla genesi e all’evoluzione delle strutture assistenziali attive nella città di Genova, la situazione relativa al resto della Repubblica è sostanzialmente rimasta in ombra. Grazie ad una inchiesta predisposta dalle autorità genovesi negli anni 1743-44, è possibile delineare la struttura e l’organizzazione del sistema assistenziale del Dominio di terraferma. Tali informazioni consentono di dimostrare che, sebbene le strutture presenti nella capitale siano state giudicate dai contemporanei moderne ed efficienti, la situazione nel resto dello stato è profondamente diversa, in particolare le risorse disponibili e le attività svolte risultano spesso inadeguate a soddisfare i bisogni della popolazione.

«Di pie fondazioni abbonda lo stato». L’assistenza nel dominio genovese a metà Settecento

Andrea Zanini
2018

Abstract

Sebbene gli storici abbiano prestato attenzione alla genesi e all’evoluzione delle strutture assistenziali attive nella città di Genova, la situazione relativa al resto della Repubblica è sostanzialmente rimasta in ombra. Grazie ad una inchiesta predisposta dalle autorità genovesi negli anni 1743-44, è possibile delineare la struttura e l’organizzazione del sistema assistenziale del Dominio di terraferma. Tali informazioni consentono di dimostrare che, sebbene le strutture presenti nella capitale siano state giudicate dai contemporanei moderne ed efficienti, la situazione nel resto dello stato è profondamente diversa, in particolare le risorse disponibili e le attività svolte risultano spesso inadeguate a soddisfare i bisogni della popolazione.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Zanini_Sist_del Dare.pdf

accesso chiuso

Tipologia: Documento in versione editoriale
Dimensione 237.96 kB
Formato Adobe PDF
237.96 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11567/912689
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact