Sulle membrature antropomorfe nei monumenti funerari italiani fra Medioevo e Rinascimento: prime considerazioni