Dopo aver ricostruito le modalità di funzionamento della giustizia costituzionale e la disciplina costituzionale dei diritti sociali nell'attuale ordinamento portoghese, il lavoro esamina la giurisprudenza prodotta dal Tribunale costituzionale portoghese in materia di diritti sociali nel periodo in cui il paese era vincolato dal piano di rientro dal deficit di bilancio, concordato con le istituzioni europee e con il Fondo Monetario Internazionale (piano che ha comportato imponenti tagli del bilancio nazionale), nonché il vivace dibattito dottrinale suscitato dagli orientamenti dell'organo di giustizia costituzionale. Le conclusioni del lavoro sottolineano come la giurisprudenza costituzionale portoghese abbia cercato di salvaguardare il contenuto minimo dei diritti sociali sanciti dalla Costituzione, ma attraverso il riferimento parametrico a principi costituzionali generali e non alle specifiche disposizioni costituzionali in materia, lasciando così sostanzialmente impregiudicato il problema del livello di cogenza delle norme costituzionali sui diritti sociali, in presenza di situazioni di grave crisi finanziaria.

Crisi economica e Costituzione in Portogallo. La "giurisprudenza di crisi" del Tribunale costituzionale tra diritti sociali ed emergenza finanziaria

A. Canepa
2016

Abstract

Dopo aver ricostruito le modalità di funzionamento della giustizia costituzionale e la disciplina costituzionale dei diritti sociali nell'attuale ordinamento portoghese, il lavoro esamina la giurisprudenza prodotta dal Tribunale costituzionale portoghese in materia di diritti sociali nel periodo in cui il paese era vincolato dal piano di rientro dal deficit di bilancio, concordato con le istituzioni europee e con il Fondo Monetario Internazionale (piano che ha comportato imponenti tagli del bilancio nazionale), nonché il vivace dibattito dottrinale suscitato dagli orientamenti dell'organo di giustizia costituzionale. Le conclusioni del lavoro sottolineano come la giurisprudenza costituzionale portoghese abbia cercato di salvaguardare il contenuto minimo dei diritti sociali sanciti dalla Costituzione, ma attraverso il riferimento parametrico a principi costituzionali generali e non alle specifiche disposizioni costituzionali in materia, lasciando così sostanzialmente impregiudicato il problema del livello di cogenza delle norme costituzionali sui diritti sociali, in presenza di situazioni di grave crisi finanziaria.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Crisi economica e Costituzione in Portogallo.pdf

accesso chiuso

Descrizione: Articolo definitivo, come pubblicato sul volume
Tipologia: Documento in versione editoriale
Dimensione 390.97 kB
Formato Adobe PDF
390.97 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11567/888752
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact