Aprire una “finestra sul mondo interno” del paziente: un esempio clinico sull’uso dell’AAI nella fase di consultazione